Come creare un blog in 5 semplici passi

Come creare un blog in 5 semplici passi

Hai una passione che vuoi condividere? Ti piace semplicemente scrivere? Hai bisogno di un modo per documentare i tuoi viaggi? Forse stai cercando un modo per guadagnare un reddito passivo online? Ad ogni modo, l’avvio di un blog potrebbe essere esattamente ciò di cui hai bisogno.

Nel corso degli ultimi 10 anni, i blog sono spuntati ovunque soprattutto grazie a piattaforme e servizi che rendono tutto molto più facile. Non serve né essere scrittori di romanzi, né esperti di tecnologia. Serve solo prendere un bel respiro un po’ di tempo ed iniziare a crearne uno.

Alcune persone, forse anche voi, hanno il desiderio di aprirne uno ma non hanno idea di come iniziare. Sembra tutto così complicato e complesso e spesso molti rinunciano prima ancora di provarci.

Anche noi avevamo gli stessi dubbi e le stesse paure ma oggi siamo qui per dirvi di non averne. Se ci siamo riusciti noi, potete farlo anche voi!

Ecco la nostra guida per creare un blog in 5 semplici passi

1 SCEGLIERE IL NOME DEL BRAND

Questo passaggio a nostro avviso, è uno dei passaggi più importanti. Prendete tempo, fate brainstorming per scegliere il nome perfetto per il tuo blog perchè diventerà il tuo marchio. Le persone che lo vedranno per la prima volta dovranno poter associare una idea di che argomento trattate.

Attenzione! Scegliete un nome che non vi intrappoli in futuro. Vi piacerà ancora fra un anno? E fra due?

Che slogan potete legare al vostro marchio?

Fatevi quante più domande possibile, meglio essere sicuri fin dall’inizio piuttosto che cambiare idea in futuro!

2 HOSTING E DOMINIO

Pensate all’hosting come a un computer nel quale tu installare WordPress e far girare il tuo blog. Nel tuo computer non dovrai installare nulla.

Dopo molte ricerche, raccomandiamo ed usiamo personalmente Siteground come provider di hosting perché:

  • Ampiamente usato e riconosciuto come uno dei migliori
  • Servizio clienti 24/7 davvero affidabile
  • Conveniente – I lettori possono ottenere hosting + un dominio gratuito da $ 3,95 / mese
  • Caricamento veloce del blog
  • FACILE DA USARE

Quindi ecco come procedere per configurare il vostro hosting Siteground 

Web Hosting

a) Vai su Siteground e fai clic sul pulsante “Acquista” nella casella WordPress Hosting.

siteground guide

b) Scegli il piano Hosting

Siteground offre la possibilità di scegliere 3 diversi piani a seconda delle esigenze. Usando i link in questo articolo potete usufriure di uno sconto eccezionale.

Scegli il tuo piano di hosting
SiteGround ha tre piani e uno può firmare per ciascuno di essi con uno sconto eccezionale tramite il link di affiliazione.

Il piano StartUp è perfetto per chi vuole iniziare.


Il piano GrowBig offre un ottimo rapporto qualità-prezzo, inclusa l’opzione per più siti Web e SuperCacher che migliora notevolmente la velocità di WordPress e Joomla


Il piano GoGeek è perfetto per e-commerce e siti più grandi, o per esigenze di sviluppo più geek come staging and GIT integration

siteground guide

c) Scegli il nome del tuo dominio

Ricordate il punto n.1?

Qui è dove potrete effettivamente comprare il vostro dominio oppure se ne avete già uno trasferirlo.

Nel caso di acquisto Siteground regala il primo anno!

Siteground offre la possibilità di trasferimento dominio gratuito per i piani GrowBig e GoGeek

siteground guide

d) Rivedi e completa

A questo punto dovete inserire i vostri dati, i estremi per il pagamento e controllare piano e durata scelti. 

siteground guide

Siteground a differenza di altri provider offre uno sconto da subito su tutti i piani per tutto il primo anno. A noi sembra una formula molto onesta verso i clienti. Tutti gli altri provider invece forzano a sottoscrivere abbonamenti più lunghi per poter ottenere scontistiche maggiori. A noi sembra una forzatura soprattutto per chi è alle prime armi e si sta lanciando con qualche incertezza nel web per la prima volta.

siteground guide

Wow! Ora ci siamo! Avete un vostro dominio, un Hosting potente e Worpress installato. Non resta che iniziare! A questo link Siteground mette a disposizioni delle guide su come iniziare ad usare i comandi WordPress.

3 SCEGLIERE IL TEMA

Questa è la parte divertente! Scegliete il tema con attenzione prima di iniziare, può essere difficile cambiarlo ulteriormente una volta che il blog sarà configurato con molti contenuti.

La cosa buona di WordPress è la vasta selezione di temi gratuiti tra cui scegliere. Ci sono anche temi premium e molti altri siti che vendono temi WordPress. Uno che vi consigliamo è Themeforest dove con pochi euro potete acquistare temi davvero belli.

Andate su ThemeForest, nel menu selezionate “WordPress”. Cercate per categoria ed iniziate a testare i vari temi. Dopo aver acquistato il tema da Themeforest, sulla dashboard di WordPress cliccate su “Aspetto”> Temi> Carica un nuovo tema. Qui potete caricare il file .zip del tema appena acquistato.

Per gestire i temi, basta passare con il mouse sulla tab “Aspetto” e poi fare clic su “Temi”.

4 PLUGINS

I plugin consentono di essere più simpatici e creativi con il tuo sito e il suo design.

Ecco alcuni dei plugin che utilizzo sul mio sito e quelli che ti consiglio di installare sul tuo blog:

AddToAny Share Buttons: pulsanti di condivisione per le tue pagine incluso il pulsante di condivisione universale di AddToAny, Facebook, Twitter, Google+, Pinterest, WhatsApp e molti altri.
Advanced Custom Fields: personalizza WordPress con campi potenti, professionali e intuitivi
Akismet: protegge il tuo blog dallo spam. Fidati di me, ne avrai bisogno!
Contact Form 7: in questo modo i lettori possono facilmente contattarti tramite il tuo sito – Il modulo è collegato al tuo account di posta elettronica.
Dynamic Widgets: in questo modo puoi scegliere quali pagine verranno visualizzate dai tuoi widget.
Facebook All: perfetto se hai una fanpage di Facebook. Mostra la tua pagina come widget e le persone possono facilmente visualizzare e apprezzare la tua pagina e i tuoi post mentre sono ancora sul tuo blog.
Google Analytics Dashboard for WP: visualizza facilmente le analisi del tuo sito quando sei nella dashboard. Puoi vedere la quantità di visitatori che hai, da dove provengono, per quanto tempo rimangono ecc.
Google XML Sitemaps: aiuta i motori di ricerca a classificare meglio il tuo blog.
Image Banner Widget: aggiungi banner e immagini alle barre laterali del tuo sito
Insert Headers and Footers: per inserire facilmente codice o testo nell’intestazione o piè di pagina del tuo sito. Buono per il monitoraggio e necessario per alcuni programmi di affiliazione.
Instagram Feed: per avere il tuo Instagram come widget. I lettori possono vedere le tue foto di Instagram e seguirti facilmente senza dover lasciare il tuo sito web.
Related Posts by Zemanta: aiuta il coinvolgimento dei lettori includendo vari post correlati e la fine di un post.
Sumo Me or other list building plugins: per ampliare l’elenco e-mail (ulteriori informazioni al punto 5).
Ultimate Google Analytics: abilita Google Analytics sul tuo blog. Dispone di opzioni per tracciare anche collegamenti esterni, collegamenti mailto e collegamenti ai download sul proprio sito.
Use Any Font: incorpora qualsiasi carattere nel tuo sito Web.
WP Canvas- Widgets: più opzioni per i widget, inclusa una sezione “Informazioni personali”.
WPtouch Mobile Plugin: per una versione mobile del tuo sito.
Yoast SEO: la prima vera soluzione SEO all-in-one per WordPress, tra cui analisi dei contenuti on-page, sitemap XML e molto altro.

5 SOCIAL MEDIA E E-MAIL MARKETING

Create una pagina Facebook, Instagram, Youtube con lo stesso nome del blog. Condividete i contenuti ed indirizzate il traffico da una piattaforma a all’altra piattaforma.

Ad esempio: invia persone dal tuo blog alla tua pagina Facebook e viceversa.

Invia persone da Instagram al tuo blog.

Invia persone dal tuo Youtube al tuo blog.

Questo si chiama Social Media Loop

Potete anche creare un elenco di email. Particolarmente importante se desiderate monetizzare il proprio blog. Noi per raccogliere mail e fare attività di E-mail marketing utilizziamo GetResponse davvero performante, ha un ottimo rapporto qualità-prezzo ed è facile da usare.

Ora non vi rimane che seguire le indicazioni e scrivere scrivere scrivere!

Si noti che in questo post sono presenti link di affiliazione. I servizi che raccomandiamo sono i servizi che usiamo personalmente e che consigliamo vivamente. Non sono previsti costi aggiuntivi per voi, aiuterete solamente a sostenere il blog e per questo vi ringraziamo

Leave a Reply