25 lavori online accessibili a tutti

25 lavori online accessibili a tutti

In questo articolo parleremo di lavoro online, niente di più attuale in questo momento.

Di seguito vi daremo una lista dei 25 lavori online accessibili a tutti fin da subito sia part-time che a tempo pieno. 

Sarà una lunga lista ma vi consigliamo di non saltare delle parti dato che alcuni punti sono interconnessi fra loro. 

Vogliamo precisare che in questo articolo non daremo lavoro a nessuno, non daremo formule magiche per diventare ricchi online in 7 giorni ne vogliamo vendere nulla.

Lo ripetiamo si tratta di una lista di 25 lavori online accessibili a tutti.

Ultima premessa prima di iniziare, alcune considerazioni riguardo a quanto potrete guadagnare.

Prima di tutto potrete essere pagati: 

  • paga oraria
  • progetto

Seconda cosa ricordate che online vige più che altrove la meritocrazia quindi la quantità di soldi che potrete guadagnare dipenderà da tre fattori:

  • la vostra bravura
  • il tempo che ci dedicate
  • l’impegno che ci mettete

Ora è il momento di iniziare con la lista dei 25 lavori online accessibili a tutti!

1 Vendere servizi

Qualunque sia la vostra specializzazione sui siti di freelance come:

potete vendere i vostri servizi e decidere se venire pagati a progetto o all’ora.

Le opportunità sono, infinite. In alcuni settori la competizione è alta in altri meno, voi dovrete essere bravi a creare un profilo che possa attrarre grandi aziende, privati e piccoli business.

Oltre a questo ovviamente dimostrare di essere competenti e professionali una volta ingaggiati.

Se siete interessati a lavorare in questo campo consigliamo di aprire profili su tutti e quattro questi siti per aumentare le vostre possibilità di lavoro.

2 Vendere prodotti online attraverso il proprio sito e-commerce

Cercheremo di essere brevi perché potremmo scrivere per ore riguardo a questo argomento, iniziamo dal come costruire un e-commerce.

Ci sono varie soluzioni online piuttosto semplici per chiunque abbia un minimo di dimestichezza con la tecnologia, altrimenti fatevi aiutare da un professionista su Fiverr.

Le migliori piattaforme per creare un e-commerce sono:

Una volta costruito il sito dovreste popolarlo di prodotti, se siete dei produttori o avete già un negozio fisico non c’è problema altrimenti dovrete cercarli.

La pratica più utilizzata è quella di cercare prodotti e produttori su Alibaba, una volta individuato il prodotto ed il produttore basterà acquistare la merce.

Fra l’altro utilizzando Dubli ogni acquisto su Alibaba vi darebbe fino al 4,8% di CashBack (parliamo meglio di Dubli in questo articolo)

A questo punto dovrete far conoscere il vostro e-commerce, il modo più semplice e meno dispendioso è quello di promuoverlo sui Social Network, i migliori in questo caso sono:

  • Facebook
  • Instagram
  • Pinterest

Se non siete molto esperti di marketing e social potete sempre richiedere l’aiuto ad un professionista.

Ultima cosa dovete pensare all’organizzazione delle spedizioni, dei resi e del servizio clienti. Si tratta di molto lavoro, soprattutto nella fase iniziale, ma i vantaggi una volta organizzato bene tutto possono essere molti:

  • la vendita online non si ferma mai, un sito e-commerce potenzialmente lavora 24h al giorno 7 giorno a settimana.
  • il bacino d’utenza è l’intero paese o addirittura tutto il mondo
  • la fidelizzazione del cliente al quale proporre altri prodotti in futuro

3 Vendere prodotti su Amazon

Rispetto alla soluzione precedente, in questo caso non dovrete preoccuparvi dell’amministrazione degli ordini, delle spedizioni e del magazzino.

Questa soluzione si chiama Amazon FBA, sostanzialmente, il vostro prodotto, che sia di vostra produzione oppure acquistato in Cina su Alibaba andrà spedito ad un centro di stoccaggio Amazon.

Ogni volta che un utente Amazon acquisterà il vostro prodotto sarà Amazon a fare tutto. Preparerà il pacco, comunicherà con il cliente, spedirà il pacco e gestirà il post-vendita.

Questa soluzione è molto utile, ormai tantissime persone la utilizzano ma ci sono alcuni importanti aspetti da tenere in considerazione. 

Prima di tutto Amazon prevede una iscrizione al servizio FBA che ha un costo mensile, un costo per lo stoccaggio del prodotto (costo al mq mensile) ed una sorta di fee per ogni vendita.

E’ nell’interesse di Amazon avere venditori e prodotti all’interno della piattaforma quindi tutti i costi appena citati sono indicati in maniera trasparente e possono essere facilmente calcolati una volta che avrete ben chiaro il costo del vostro prodotto.

Il successo è assicurato se sarete bravi a trovare prodotti che vi lascino un buon margine di guadagno una volta tolte tutte le spese.

Ricordatevi che nel caso in cui acquistiate prodotti dalla Cina sarà importante tener conto dei costi di spedizione e sdoganamento altre al costo del prodotto e alle spese di Amazon.

Come vedete rispetto alla soluzione precedente ci sono molti vantaggi una volta fatti bene i conti. Ricordatevi inoltre che con Amazon si può vendere in tutto il mondo.

Come in tutte le cose però c’è anche il rovescio della medaglia.

I clienti su Amazon tendenzialmente cercano a parità di prodotto quello con il prezzo migliore e con più recensioni. A meno che non abbiate un prodotto unico al mondo dovete mettere in conto delle spese per la pubblicità all’interno di Amazon e  dovrete cercare spesso nuovi articoli da vendere perché nel lungo periodo la lotta al ribasso dei prezzi diminuirà sempre di più il vostro margine.

4 Twitch

Twitch è una piattaforma di streaming conosciuta principalmente per ospitare streams-live del mondo dei videogiochi. Se amate i videogiochi e avete una personalità contagiosa Twitch è un’ottima opportunità di guadagno.

 

Negli ultimi anni c’è anche spazio in altri campi e sta venendo sempre più usato per fare streaming di contenuti non collegati al mondo dei videogiochi.

 

Inutile dire che più follower seguono gli streaming più si guadagna.

5 Affiliate marketing

Il più famoso programma di affiliazione è quello di Amazon se cliccate sul nostro shop troverete l’attrezzatura che usiamo ed i link per andare ad acquistarli su Amazon ogni volta che uno di voi clicca su uno di quei link e procede con l’acquisto di quello o altri prodotti entro 24 ore noi riceviamo una piccola commissione.

Oltre ad Amazon, ormai quasi tutte le aziende hanno un programma di affiliazione a cui iscriversi ma come funziona?

Il meccanismo è il seguente, l’azienda e disposta a riconoscervi una commissione per ogni vendita perché voi sostanzialmente avete fatto pubblicità per loro.

Ci sono davvero tantissimi modi in cui poter condividere i link affiliazione:

  • sul proprio Blog come stiamo facendo noi
  • via mail se avete una lista
  • via WhatsApp
  • attraverso i social

Anche le tecniche per fare affiliate marketing sono svariate e vi invitiamo a documentarvi il più possibile prima di iniziare.

Come detto in precedenza il più famoso programma di affiliazione è quello di Amazon ma ormai quasi tutte le aziende ne hanno uno.

Solitamente basta scorrere il sito dell’azienda fino in fondo e tra le varie voci si trova sempre “Affiliate Program” “Partner Program” “Referral program”.

Oppure ci si può iscrivere a piattaforme come:

Tramite queste piattaforme si può accedere ai programmi di affiliazioni di centinaia di aziende divise per categoria.

Tramite le dashboard di queste piattaforme si può facilmente tenere sotto controllo le statistiche, le vendite, le commissioni generate ed accedere ai link o ai banner personalizzati con il vostro track ID.

6 Vendere magliette con TeeSpring

Questo è il link per accedere al nostro online store dove creiamo e vendiamo il nostro merchandise.

Teespring è davvero facile ed intuitivo da usare, non ha nessun costo, dà la possibilità di creare un vero shop online.

In pochi click potete creare le vostre grafiche, i vostri prodotti e decidere il prezzo di vendita. 

Nella fase di impostazione del prezzo, il sito vi indica in maniera chiara e trasparente il vostro compenso per ogni vendita.

Oltre alle magliette si possono creare cuscini, tazze, asciugamani, borse, e vestiti per bambini.

Il sistema migliore per sponsorizzare le vostre creazioni è attraverso i social, in particolare con Facebook ed Instagram è possibile fare delle campagne pubblicitarie targhettizzate molto utili a raggiungere facilmente la tipologia di cliente migliore per voi. 

Se volete saperne di più abbiamo scritto un articolo dettagliato che spiega come aprire una attività online con TeeSpring eccolo!

7 Vendere corsi di formazione online

Se avete delle conoscenze in un particolare campo e vi sentite portati per l’insegnamento potreste fare dei video corsi e venderli su siti come:

Per ogni video venduto si spartisce il guadagno con la piattaforma che ospita i vostri video.

Come detto all’inizio dell’articolo tutto dipenderà dall’impegno che ci metterete!

8 Vendere prodotti su Ebay

Ebay un’ottima piattaforma per vendere qualsiasi tipo di prodotto.

Le migliori strategie per vendere prodotti non vostri su Ebay sono le seguenti:

  • Acquistare i prodotti ai negozi tutto a 1€ e rivenderli ad un costo maggiorato su Ebay ( tenete presente che in Italia questo tipo di negozi non sono presenti ovunque e per molti acquistare su Ebay e farsi spedire a casa il prodotto è una buona soluzione al posto di fare chilometri in auto)

 

  • Acquistare i prodotti su Wish o Aliexpress e rivenderli a prezzo maggiorato su Ebay ( molte persone non sono disposte a fare un acquisto su queste piattaforme ed aspettare 1 o 2 mesi per ricevere il prodotto, acquistandolo da voi su Ebay lo può ricevere in pochi giorni invece)

9 Vendere servizi su Upwork e Freelance

Al punto uno abbiamo spiegato come vendere servizi su siti di freelance come Upwork, Freelancer o Fiverr.

Supponiamo di non avere nessuna conoscenza ed essere completamente incapaci in tutto, cosa possiamo fare?

Possiamo rivendere servizi!

Sulle piattaforme Upwork e Freelancer i prezzi dei servizi tendono ad essere più alti che su Fiverr questo lascia spazio per attuare questa tecnica.

Ci proponiamo per una traduzione su Upwork al prezzo di 20€, una volta ricevuto un incarico andiamo su Fiverr ed ingaggiamo un traduttore che farà la traduzione per noi a 5€. In pochi passaggi guadagnati 15€! 

La cosa importante da fare sarà avere un profilo attraente, trovare professionisti seri su Fiverr e calcolare bene il margine di guadagno.

10 Vendere prodotti fatti a mano su Etsy

Se realizzate prodotti fatti a mano, Etsy è senza dubbio il posto che fa per voi!

Su Etsy potete vendere sia prodotti fatti personalmente da voi, sia prodotti che acquistate, l’importante è che siano fatti a mano o siano prodotti artigianalmente.

Dato che non costa nulla, tanto vale vendere contemporaneamente anche su Ebay e su Amazon

11 Creare Podcast

Se avete una buona dialettica ed interesse per le interviste realizzare podcast da pubblicare su Spotify, SoundCloud e iTunes è un ottimo modo per monetizzare la vostra passione.

La monetizzazione deriva principalmente dalla pubblicità e dalle iscrizioni Premium.

12 Lavorare per un'azienda da casa

Molte aziende consentono di lavorare da casa a tempo pieno questa pratica non è ancora molto diffusa in Italia ma nel resto del mondo è già da 20 anni che lavorare da casa è perfetta normalità.

Prima di tutto, imparare bene l’inglese che fra l’altro è di grande aiuto per praticamente tutti i lavori elencati. Una buonissima scuola online è EF English School qui il link per un mese gratis!

Cercate lavoro per una di queste aziende estere che offre opportunità di lavoro online. ecco qui una lista di siti:  

  • Flexjobs
  • solidgigs
  • we work remotely
  • remote.co
  • skip the drive
  • virtual location
  • remote ok
  • staff.com
  • working nomad
  • jobspresso
  • europeremotely
  • jobscribe
  • angellist
  • idealist
  • indeed

13 Completare sondaggi online

Questi siti consentono di completare sondaggi online e guadagnare:

Lo anticipiamo non si fanno soldoni ma potrebbe essere un modo facile per guadagnare piccoli extra, sempre meglio pochi euro in più che in meno.

Ovviamente dato che i sondaggi sono in inglese aiuta a parlare bene la lingua in alternativa potete provare ad usare il traduttore di Google.

14 Testare siti web

Se passate molto tempo su internet sapete distinguere facilmente un buon sito da un sito non proprio eccezionale. Molte aziende cercano di migliorare continuamente il proprio sito ed offrono agli utenti la possibilità di testare le funzionalità in cambio di un compenso.

Se siete interessati in questo tipo di lavoro date un’occhiata a questi siti:

  • Usertesting.com
  • Userlytics.com
  • Trymyui.com
  • Userfeel.com
  • Testingtime.com

15 Scrivere e vendere ebook su Amazon

Grazie ad Amazon tutti hanno la possibilità di scrivere un proprio libro, auto pubblicarlo e venderlo su Amazon guadagnando fino al 70% sulle vendite!

Ecco qui un link utile se volete approfondire:

Kindle Direct Publishing

16 Amazon Mechanical Turk

In pratica consiste nello svolgere delle operazioni o attività che ancora programmi, computer o l’intelligenza artificiale non riescono a compiere.

Ad esempio identificare gli artisti di un cd musicale, le migliori fotografie di un negozio, la scrittura delle descrizioni di un prodotto.

Ogni task ha una ricompensa in denaro.

Per maggiori informazioni potete visitare il link:

Amazon Mechanical Turk

17 Vendere arte online

Se siete degli artisti potete vendere arte su society6.com non abbiamo esperienza nel settore date un’occhiata al sito se siete interessati.

18 Vendere foto online

Siti come Shutterstock o iStockphoto permettono di vendere le vostre foto online.

Generalmente sono foto di qualità, professionali, che possono essere usate dagli acquirenti soprattutto a scopo commerciale evitando il problema dei diritti d’autore sulle fotografie.

Gli utenti generalmente pagano un tot per foto ed i clienti regolari di pagano una membership mensile che permette loro di acquistare una quantità elevata di foto.

19 Affittare una stanza con Airbnb

Se possedete un immobile e volete affittarlo per pochi giorni, oppure affittare solamente una stanza extra in casa vostra Airbnb vi offre la possibilità di farlo.

I guadagni possono essere molto buoni specialmente per i mobili collocati in zone ad alto interesse turistico o culturale.

20 Insegnare Italiano online via Skype

Quante persone in tutto il mondo vogliono imparare la nostra lingua?

Alcune per passione altri semplicemente per conoscere le basi dell’italiano prima di un viaggio.

Ci sono molte App o piattaforme online per imparare lingue straniere ma nulla è come imparare conversando con persone madrelingua e lezioni individuali.

Grazie a piattaforme come Skype o simili tutto questo diventa molto facile anche per chi vive dall’altra parte del mondo.

Tenete presente che allo stesso modo si può insegnare a distanza qualsiasi cosa per cui una persona sia disposta a pagare.

21 Trascrivere audio ed interviste

Giornalisti, dottori, avvocati ecc. necessitano di avere una documentazione scritta di ciò che è stato detto durante le loro riunioni, colloqui, conferenze o interviste.

Ci sono siti come quelli indicati qui sotto che offrono la possibilità di ascoltare registrazioni audio e trascriverle:

  • Transcribeanywhere.com
  • Transcribeme.com
  • Quicktate.com
  • Rev.com
  • Tigerfish.com
  • Crowdsurfwork.com

Con un piccolo trucco e l’utilizzo del riconoscimento vocale risulta molto facile svolgere queste attività.

22 Dropshipping

Per definizione il “dropshipping” è la vendita di prodotti fisici senza però possederli.

Torniamo all’idea di aprire un e-commerce. A differenza della tipologia di vendita descritta in precedenza il dropshipping funziona in questa maniera.

I prodotti listati nel vostro e-commerce non sono nel vostro magazzino né in quello di Amazon.

Una volta che ricevete un ordine voi ordinate lo stesso prodotto su Aliexpress e indicate come indirizzo di spedizione quello dell’acquirente.

Quindi Mario compra dal vostro e-commerce un portapenne a 15€, lascia i suoi dati, il suo indirizzo, voi girate l’ordine ad Aliexpress dove acquistate lo stesso prodotto a 2€ e fate spedire il portapenne a casa di Mario. 

Si può automatizzare tutto il processo, quindi, una volta impostato tutto i vantaggi di questa tecnica sono sostanzialmente quelli indicati per l’e-commerce con in più:

  • Bassi costi di investimento
  • Totale mancanza di rischio di capitale in quanto si lavora sul venduto

Gli svantaggi di questa soluzione sono:

  •  Lunghi tempi di spedizione che generalmente non sono molte amati da chi fa shopping online 
  • Margini di guadagno non altissimi

23 Instagram shoutout

Se avete tanti follower su Instagram siti come shoutcart.com  offrono la possibilità di vendere shutout. Altra alternativa è quella di proporvi ed accordarvi con le aziende direttamente. A tale proposito a questo link potete sapere di più sulla nostra tecnica di collaborazione con le aziende.

Cos’è uno shutout? E’ una menzione che viene fatta da un profilo ad un altro su Instagram generalmente a scopi pubblicitari.

Ad esempio un negozio di articoli sportivi chiede ad un calciatore famoso uno shutout. Grazie alla sua audience e alla sua influenza questo indirizzerà traffico al profilo del negozio che potenzialmente potrebbe aumentare le vendite.

Questo tipo di collaborazione è molto efficace per le aziende ed una buona fonte di guadagno per gli Instagrammer.

24 Creare App o plugin

Se siete programmatori, la vendita di app per iPhone, Android o plugins per WordPress sono molto profittevoli.

La concorrenza è accanita ma l’eventuale compenso potrebbe essere altissimo! 

25 Aprire un canale Youtube

Per concludere, uno dei metodi migliori per guadagnare on-line nel 2020 senza particolari investimenti iniziali è quello di aprire un canale su YouTube.

Non c’è nessuna ragione per cui nuovo canale aperto oggi non possa crescere velocemente in qualunque settore. 

Ci sono settori su YouTube totalmente inesplorati e non trattati da nessuno youtuber italiano.

Per chi dice che aprire un canale su YouTube oggi sia tardi, immaginate la realtà fra qualche anno. Netflix nel settore del cinema e YouTube nel settore dell’intrattenimento avranno ucciso completamente la televisione. E’ un processo che va avanti inesorabilmente già da diversi anni e che non si fermerà.

Il numero di utenti che si riverserà su YouTube o simili aumenterà esponenzialmente! Non ascoltate chi dice di preferire la TV, cambierà idea è solo questione di tempo.

25 anni fa avere il cellulare era considerato da sfigati due anni dopo l’avevano tutti.

10 anni fa Facebook era considerato qualcosa di infantile e per ragazzini oggi lo usano tutti.

Chi si oppone al progresso non fa altro che rimandare il giorno in cui non ne potrà fare a meno e nel frattempo ha bruciato occasione su occasione per combinare qualcosa di utile.

Il progresso vince sempre, la tecnologia vince sempre, cercare di opposti invece che evidenziare i lati positivi non è solo dannoso e futile.

Anche noi in questo 2020 abbiamo deciso di aprirne uno!

Se questo Articolo vi è piaciuto Iscrivetevi subito al canale e condividete l’articolo!

Rispondi